IMPIANTI A PREAZIONE

Esistono varie configurazioni di questo sistema:

Tipo A: per proteggere le zone protette da scariche accidentali d’acqua in cui i danni bagnamento possono essere notevoli.

Tipo B: per proteggere zone in alternativa agli impianti a secco con meno limiti progettuali e con cosiderevoli vantaggi sui tempi di intervento e sulla quantità d’acqua scaricata sul rischio.

I sistemi di tipo A sono normalmente collegati ad una rivelazione fumi che ne comanda l’intervento possono essere a sigolo o doppio interblocco, essi rappresentano la massima protezione contro l’azionamento involontario del sistema sprinkler.

I sistemi di tipo B si basano su di un intervento indipendente dalla rivelazione incendi affidando la loro attivazione alla rottura dello sprinkler, sono in realtà dei sistemi a secco a bassa pressione, essi rappresentano la migliore risposta di intervento rispetto ai sistema sprinkler a secco.

A seconda di come assemblati i gruppi a preazione possono avere diverse logiche di funzionamento, consigliamo contattare il nostro ufficio tecnico per identificare la corretta conformazione.

COMPOSIZIONE

Valvola di allarme a preazione

Trim base

Trim elettrico/pneumatico

Valvola a farfalla con demoltiplicatore, volantino, indicatore e micro di posizione

Campana idraulica di allarme

Pressostato di allarme ad un contatto mod. PS10-1

Pressostato di allarme ad un contatto mod. PS40-1

Set mantenimento pressione

VALVOLE DI ALLARME A PREAZIONE - PREACTION COMPLEX AGCXAttivazione tipo A ElettricaAttivazione tipo B Pneumatica
2“FPEC2EFPEC2P
2“ 1/2FPEC25EFPEC25P
3“FPEC3EFPEC3P
4“FPEC4EFPEC4P
6“FPEC6EFPEC6P
8“FPEC8EFPEC8P